RAM Red.Arrow.Management

Associazione per la promozione di eventi culturali sul territorio della provincia di Piacenza

Il Velo di Maya: realtà e illusione

pc think fest - copertina FB v4 - sitoIl ‘PIACENZA THINK FESTIVAL‘ è in scena fino ad ottobre! Da Venerdì 22 aprile, con la serata di apertura di Roberto Buonocore, Gianluca Groppelli e Marco Miserocchi, accompagnati dallo swing di Giuliano Ligabue, il nuovo ciclo di conferenze tematiche “Il Velo di Maya: realtà e illusione“ ci attende a tutti gli appuntamenti della rassegna!

Inseriti nella seconda edizione del < Piacenza Think Festival >, 13 incontri tratteranno il tema della realtà e dell’illusione e di come esso sia interpretato nella filosofia, nella comunicazione e nella musica, utilizzato in giurisprudenza e nel mondo dell’informazione, rappresentato nell’arte, vissuto in architettura e in letteratura, addomesticato nella finzione cinematografica, indagato dalla fisica e incarnato dalla chirurgia estetica.

 

…. clicca qui per scaricare il programma integrale della manifestazione:

. 'Il Velo di Maya' - interno programma _ PC THINK FEST _ aprile-ottobre 2016

‘Il Velo di Maya’ – programma integrale _ PC THINK FEST _ aprile-ottobre 2016

 

…. qui per la locandina:

. 'Il Velo di Maya' - locandina _ PC THINK FEST _ aprile-ottobre 2016

‘Il Velo di Maya’ – locandina _ PC THINK FEST _ aprile-ottobre 2016

 

…. e scarica qui l’invito ai primi 5 incontri in Fondazione:

 

. 'PCthinkFEST' _ FRONT rev. 08 FONDAZIONE _ 19.01.2016

‘Il Velo di Maya’ – programma primi 5 incontri @ LA FONDAZIONE

 

L’espressione “Velo di Maya” è stata coniata dal filosofo tedesco Arthur Schopenhauer per indicare l’ostacolo che si frappone tra l’individuo e la realtà ultima. L’idea a cui Schopenhauer si è ispirato è attribuita alla filosofia dei testi sacri dell’antica India, secondo cui i nostri sensi limitati non sono in grado di cogliere il tutto di cui facciamo parte, ma solo “maya“, che in sanscrito significa ‘illusione’.

La vita sarebbe dunque un sogno, un tessuto di apparenze, una sorta di incantesimo.

In un mondo dove i sentimenti si trasmettono con WhatsApp e la nostra identità viene spettacolarizzata su Facebook, il “Velo di Maya” diventa una densa coltre oltre la quale nulla ci è più dato vedere.

L’intero ciclo, organizzato e promosso dall’Associazione culturale R.A.M. di Piacenza, in collaborazione con la Fondazione di Piacenza e Vigevano e il Gruppo Astrofili di Piacenza, è patrocinato dal Comune di Piacenza.

Gli incontri, rivolti ad un vasto pubblico, sono a partecipazione libera e gratuita.

La rassegna inaugurerà Venerdì 22 aprile 2016 con il primo incontro nell’Auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano alle ore 18 e si chiuderà Venerdì 21 ottobre alle ore 21 con l’intervento dell’Ospite del Festival: il filosofo Umberto Galimberti.

 

…. seguici su:

facebook-logo-300x300

facebook.com/pcthinkfest  e metti ‘mi piace’!

 

La rassegna è organizzata e promossa con il supporto di

Fondazione di Piacenza e Vigevano

_ LOGO Fondazione di PC e Vigevano

 

 

 

 

Con il patrocinio di

logo_comune_2

Comune di Piacenza

 

In collaborazione con

GAP logo

Gruppo Astrofili di Piacenza

 

…. e con il prezioso contributo dei PARTNERS che sostengono l’iniziativa:

c3 _ 'Il Velo di Maya' - ROLL UP-A+B _ rev. 05 render _ 30.03.2016I PARTNERS sono al nostro fianco, credono nell’iniziativa con lodevole e lungimirante impegno: la manifestazione e le attività culturali dell’associazione sono possibili GRAZIE a loro. 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: